Lo sottile linea scura

Il Texas degli anni 50 o le forme di razzismo di oggi? Non è certo il Lansdale "tosto" che ci rifila pugni {mosimage} nello stomaco ma sotto il sole cocente del Texas le luci e le ombre dell'animo umano si fanno sempre stagliate e nette.

"Tutto nasce per Stanley, figlio del gestore di un drive-in (luogo-culto per Lansdale, già al centro del suo horror La notte del drive-in), dal ritrovamento di una cassetta contenente la corrispondenza tra due amanti, contrassegnati solo da un’iniziale. La curiosità del ragazzo lo spinge a indagare, con l’aiuto del proiezionista di colore del cinema: personaggio incline alla burla e alla filosofia, capace di cogliere e di esporre, con leggerezza sotto cui freme l’indignazione, le profonde ingiustizie del mondo circostante.
L’indagine, che nulla ha di poliziesco, metterà alla luce tutta una serie di delitti e un clima di violenza sulle prime difficile da percepire. E quando si giungerà alla soluzione, la si scoprirà incrostata in una delle tante forme di fanatismo che permeano sia la società texana che forse l’intera America." tratto da Carmilla on Line ®

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *