Facile a dirsi

In una settimana di cose ne succedono sempre tante, ma poi scriverne non è così immediato.

Potrei parlare di 2 ore all’IKEA o delle nottate trascorse a rimuovere un bel virus di nome algose32 che aveva infettato una piccola rete con qualche decina di server e qualche centinaia di pc; oppure potrei parlare dell’evoluzione del progetto di workflow inziato qualche tempo fa o ancora delle meraviglie di DoubleTake in ottica di disaster recovery. Oppure potrei continuare a raccontarvi delle fatiche statistiche: e già, domani a mezzanotte scade il termine per presentare i nostri lavori.

Potrei, ma avete visto l’ora?

Vado a dormire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *