Lotus Notes 8.5 supporter

IBM crede molto nel pinguino, in particolar modo nelle sue qualità in ambiente enterprise. E così, in risposta alle tante richieste giunte dai clienti del gigante del software, Lotus Notes 8.5 supporterà in tutto e per tutto Ubuntu 7.10. Anche per Lotus Symphony si adotterà la stessa strategia.

L’iniziativa è stata annunciata durante la conferenza Lotusphere 2008 tenutasi a Orlando. Il rilascio dei due prodotti avverrà non prima della seconda metà dell’anno e utilizzerà Open Collaboration Client, il software dell’azienda basato su standard aperti. La decisione di Big Blue arriva dopo le numerose richieste giunte dai suoi clienti. Antony Satyadas, chief competitive marketing office per IBM Lotus, ha dichiarato che ad oggi sono molte le grandi aziende interessate a effettuare la migrazione verso GNU/Linux. In numeri, sono circa 100.000 gli utenti interessati a utilizzare Ubuntu Linux come unico sistema operativo per il desktop.

“È stato comunque interessante”, dice Satyadas, “constatare un costante e crescente interessamento verso GNU/Linux da parte dei clienti”. Prima 500, poi 1000 sino ad arrivare ai 100.000 odierni. “Utilizziamo Linux in tutte le nostre operazioni per offrire una sicura, ricca e meno costosa alternativa a Microsoft”, conclude Satyadas. E così, anche le grosse aziende cominciano ad affidarsi a GNU/Linux. Nei prossimi anni ne vedremo delle belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *